Web Design, Startup
Appetitoo

Introduzione

Abbiamo realizzato una piattaforma per prenotare e acquistare in sicurezza un servizio di ristorazione d’eccellenza a domicilio, grazie a cui vivere un’esperienza culinaria unica.

Il Progetto

Il progetto nasce dall’esigenza, da parte di un numero sempre maggiore di utenti, di gustare piatti di alta qualità stando comodamente a casa.

La tua casa si trasforma nella cucina professionale di uno chef professionista o in una classe per una lezione culinaria. Un’esperienza unica grazie agli chef selezionati da Appetitoo.

Tramite il sito, si possono visionare i menù di ristoranti o chef selezionati, scegliere quello più gradito a seconda della proposta, del prezzo o dell’evento, e acquistare il servizio.

Se da una parte resta la qualità e l’unicità dell’esperienza offerta dal ristorante, dall’altra ne si accresce il valore potendola vivere in uno spazio intimo su misura. La casa si trasforma letteralmente in un ristorante di alta cucina.

Attività

Collaborando in totale sinergia con il marketing team di Appetitoo, abbiamo analizzato gli obiettivi dell’azienda, il target di riferimento e creato dei percorsi differenziati in base al tipo di utenza interessata al servizio.

Il flusso di navigazione è stato reso semplice ed intuitivo, rendendo l’esperienza di navigazione completa e piacevole. Abbiamo costruito un percorso che valorizzasse i servizi offerti da Appetitoo e che fosse immersivo per gli utenti.

I flussi di navigazione sono stati ottimizzati in funzione del funnel di vendita e dei vari punti di accesso al sito (landing promozionali ad hoc, pagine di menu, home page).

Abbiamo realizzato un’esperienza di acquisto diretta, semplice e veloce; in soli 4 passaggi l’utente può prendere visione del menù o dell’esperienza preferita, scegliere una data, il numero di ospiti e prenotare.

Seguendo il funnel di vendita definito dal marketing team, c’è stato dapprima un accurato studio del target e dell’esigenza di mercato.

Progettazione

Dopo una prima social validation, è stata realizzata una campagna di lancio attraverso la quale gli utenti potevano richiedere il servizio in anteprima iscrivendosi ad una waiting list.

Dai dati ricavati dalla prima analisi, è stato scelto un approccio “mobile first” nella progettazione della piattaforma, rendendo l’user experience più adatta al target di riferimento, che utilizza per la maggior parte i dispositivi mobili, rispetto al desktop.

Per rendere più sicura e trasparente la transazione di acquisto, è stato progettato un metodo capture charge, rendendo più semplici i processi di eventuali risarcimento o rimborsi. 

Infine, per incentivare gli acquisti sono state inserite gift card, menù per eventi speciali e laboratori di cucina.

I manager di Appetitoo possono quindi accedere ad una piattaforma che permette la gestione in tempo reale degli ordini effettuati dagli utenti.

Una dashboard fornisce dati dettagliati sulle vendite e permette la gestione di eventuali coupon.

Lo sviluppo della piattaforma e-commerce è stato realizzato utilizzando il CMS WordPress. Sono stati definiti due flussi di lavoro distinti tra frontend e backend. L’obiettivo principale è stato quello di realizzare una piattaforma di vendita online estremamente flessibile e di facile gestione da parte del cliente finale.

Risultati

La piattaforma è stata inaugurata con un sold out per gli eventi disponibili a Roma.

Il tasso di conversione si è attestato intorno al 30%, un risultato che ha confermato il grande interesse da parte del pubblico ed il successo del progetto.

La centralizzazione del sistema di gestione ha permesso ai manager di Appetitoo di avere il pieno controllo della piattaforma e di tutte le comunicazioni verso i clienti ed un sensibile abbattimento dei costi nella gestione delle prenotazioni, rispetto all’uso di servizi di terze parti.

Inoltre, c’è stata una grande manifestazione di interesse da parte di testate giornalistiche nazionali e di settore che hanno aumentato la notorietà del brand ed il traffico in target sul sito.

Prossimo progetto
Web Design
Murakami